Rifugio Pian delle Gorre

Gite

Pis del Pesio

 Pis del Pesio  

Il carsismo che caratterizza il territorio ha determinato la presenza di alcuni particolari fenomeni come la risorgenza delle acque. È il caso del Pis del Pesio, una cavità estesa orizzontalmente a circa 1.450 m di altitudine che raccoglie le acque dalla soprastante Conca delle Carsene e dal Colle di Malabera, per poi fuoriuscire con una cascata di circa 30 metri.
Le risorgenze carsiche del Pis, insieme a quelle delle Vene e della Gola delle Fascette in Alta Val Tanaro, testimoniano l’esistenza di un vastissimo sistema di cavità sotterranee. Il getto d’acqua che sgorga dalla parete rocciosa è più evidente e spettacolare in tarda primavera oppure in estate, dopo un abbondante temporale e molti non lo sanno ma il momento migliore per la caduta dell’acqua è quasi sempre dopo le ore 16.00 con picco di caduta durante le ore notturne.

Il Pis del Pesio si raggiunge con una facile camminata di poco più di un’ora, partendo dal Pian delle Gorre e seguendo le indicazioni per il Passo del Duca, oltrepassando il caratteristico Gias Fontana. Dopo aver raggiunto un piccolo bosco di faggi maestosi si abbandona il sentiero che sale al passo e si sale lungo un evidente percorso che conduce alla base della parete calcarea da cui sgorga il torrente (1.426 m).